Descrizione della scena

Descrizione della scena

PDFStampaE-mail

A Baiano, oggi; in casa di Totonno Napolitano, contadino, con licenza elementare.

L’azione si svolge in una stanza spaziosa, arredata in modo semplice, che fa da tinello e da soggiorno.

Al centro un tavolo rettangolare, con intorno sei sedie impagliate tipo “spagnole”.

Sulla parete di fondo una finestra di legno senza imposte a due battenti dà su via Nicola Litto. Sovrastata da un cassonetto in legno, è coperta da una tenda di lino sempre aperta, fissata al soffitto. Ai lati sono appesi alcuni quadri di poco valore.

L’ingresso comune è in seconda quinta a sinistra, delimitato da una paretina lunga circa un metro, perpendicolare alla parete sinistra e collegata a quella di fondo con un arco a tutto sesto in muratura, dal quale pende una suoneria cinese.

Nell’ingresso, sulla parete di fondo, c’è un attaccapanni in legno con un piccolo specchio ovale e quattro grucce in ferro nero.

In prima quinta a sinistra c’è un divano a tre posti, rivestito con finta pelle color camoscio, dietro al quale è appeso un grande arazzo rettangolare dai colori vivaci, raffigurante una scena di vita campestre. Sulla paretina, dietro al divano, sono attaccati i quadri di due antenati, in cornici di legno scuro in stile rococò.

In prima quinta a destra c’è una credenza con due sportelli di legno, su cui è sovrapposta un’alzata con due sportelli vetrati, attraverso i quali si scorgono un servizio di tazze di ceramica sul primo ripiano ed un altro di bicchieri di cristallo a forma di calice sul secondo. Sul ripiano della credenza è stato costruito un presepe tradizionale molto semplice e di piccole dimensioni.

Sulla parete destra, dopo la credenza, un vano senza infissi porta in cucina.

In seconda quinta a destra un vano con arco a tutto sesto con uscio di legno dà accesso alle camere.

Sulla parete tra il vano ad arco e quello della cucina è appeso un calendario con il simbolo di “Italia ‘90”: l’omino tricolore “Ciao”.

Dal soffitto pende un lampadario di finto ottone con sei sfere di cristallo.

 

(Baiano, 1990)

 

© 2018 - I testi e le immagini sono di proprietà di Montella Carmine, Baiano (Avellino). E' vietata l'utilizzazione senza l'autorizzazione dell'autore.
   
| Sabato, 15. Dicembre 2018 || REPRINTED BY MONTELLA CARMINE |